Per la cura delle patologie da russamento
Per la cura delle patologie da russamento

BENVENUTI! Siamo pronti per sostenerla nella comprensione di questo fastidioso disturbo e nel percorso che andrà seguito per risolverlo

Apnea notturna e russamento bambini: le linee guida del ministero

L'apnea notturna è presente in percentuale dall'1 al 6 per cento; il russamento dal 3 al 21 per cento. Il ministero punta alla prevenzione

Cosa fare con i bambini che russano o hanno le apnee notturne? Il ministero della Salute, lo scorso 5 aprile, ha pubblicato le ‘Linee guida nazionali per la prevenzione e il trattamento odontoiatrico del russamento e della sindrome delle apnee ostruttive nel sonno in età evolutiva”.

Il tuo bambino russa spesso?

Russamento e apnee troppo frequenti nel sonno possono causare problemi alla salute dei più piccoli

Chi l’ha detto che russamento e apnee notturne sono un problema solo per gli adulti? Anche i bambini possono soffrirne di tanto in tanto: generalmente si tratta di una cosa innocua, dovuta all’ostruzione meccanica delle vie aree superiori causata dall’ingrossamento di tonsille e adenoidi.

Il russamento e le apnee notturne: due disturbi da non sottovalutare

Il vostro compagno russa e siete stanche di passare notti insonni? In questo caso, è bene trovare una soluzione e ricordare che il russamento e le apnee notturne sono disturbi che non devono essere sottovalutati dai pazienti.

Il russamento è un fenomeno acustico generato da un problema respiratorio, che può essere originato dalla vibrazione delle strutture morbide orofaringee, che provocano un ostacolo al passaggio dell’aria, attraverso le vie respiratorie superiori. Gli uomini sono i soggetti più colpiti rispetto alle donne; la frequenza del russare è legata anche all’età e al peso.

Esplora il significato del termine: Che cosa sono il russamento e le apnee notturne e quali sono i rischi connessi?Che cosa sono il russamento e le apnee notturne e quali sono i rischi connessi?

Chi russa sonoramente rischia di mettere in serio pericolo la propria salute.

E non solo perché chi gli dorme accanto sarebbe disposto a qualunque cosa pur di farlo smettere.

Il russamento, soprattutto se continuo nel tempo, è infatti spesso accompagnato da apnee, episodi ripetuti di ostruzione delle vie respiratorie superiori, che possono avere diverse ricadute sull’organismo e non vanno mai sottovalutate.

Leggi ancora: Corriere della sera Medicina

Patente di guida, stop a chi soffre di apnee notturne

Le apnee notturne causa di molti incidenti

La direttiva europea n. 2014/85/UE che verrà recepita in Italia dall’1 gennaio 2016 tramite un decreto legge che prevede una specifica normativa riguardante laSindrome delle Apnee Ostruttive in Sonno (nota come Osas-Obstructive Sleep Apnea Syndrome). Infatti di recente sono stati pubblicati studi e ricerche che confermano come tale sindrome sia uno dei principali fattori che causano incidenti automobilistici.

‘Osas’, quando le apnee notturne rovinano il sonno (e la vita)

Mentre dormiamo il naso e la faringe  tendono a chiudersi e si inizia a russare. In alcuni casi la chiusura può essere completa e portare alla comparsa di apnee con successivi tentativi di risveglio improvviso come conseguenza dello sforzo respiratorio. Stiamo parlando dell‘Osas, lasindrome delle apnee ostruttive nel sonno:

Leggi tutto...

Patente di guida, test per chi soffre di disturbi del sonno: entro settembre la bozza

Il Ministero della Salute al lavoro per individuare e definire le procedure che i medici e le commissioni dovranno seguire per valutare l’idoneità alla guida di chi soffre di apnee ostruttive notturne. La prima bozza dei test attesa entro fine mese.

Leggi tutto...

Cervello in pericolo con le apnee notturne

Depressione ed incontinenza per chi soffre di apnee notturne: ecco perché.

I pericoli per la salute derivanti dalle apnee notturne sono noti: quanto si conosce attualmente è solo una minima parte degli enormi danni che la mancanza di respiro durante il sonno può comportare.

Leggi tutto...

Patente a rischio per chi ha disturbi del sonno

Una direttiva europea che l'Italia e tutti gli Stati membri dovrebbero recepire entro il 31 dicembre 2015 potrebbe impedire a chi soffre di patologie legate al sonno di rinnovare o ottenere la patente di guida

Leggi tutto...

Russare danneggia la memoria?

Poche abitudini sono fastidiose come il russare (se abbiamo un partner lo sa bene!), ma i problemi non riguardano solo la nostra metà. Secondo alcuni ricercatori americani, infatti, a risentirne sarebbero in primis le nostre funzioni cerebrali.

Leggi tutto...

Russare logora chi ascolta e chi lo fa

Spesso vivere accanto ad una persona che russa può rappresentare un ostacolo ad un sonno profondo e ristoratore. Addirittura una scoperta effettuata da un gruppo di ricercatori londinesi dell'University College e dell'Imperial College e resa nota dal Daily Mail ha dimostrato che oltre al rischio di perdere sonno, le persone che dormono accanto a qualcuno che russa corrono infatti il rischio di andare incontro a patologie cardiovascolari renali e neurologiche.

Leggi tutto...

SONNO E SESSO, CHI PIÙ DORME È PIÙ REATTIVO SOTTO LE COPERTE

VERSILIA. Puntata numero 80 per DA UOMO A UOMO, la rubrica di Versiliatoday dedicata alla sessuologia, all’andrologia e all’urologia, curata dal dottor Luca Lunardini. Dopo le puntate incentrate sul legame tra lunghezza mani, lunghezza piedi, e lunghezza pene, questa volta il dottor Lunardini si concentra sul legame tra sonno e buon sesso.

Leggi tutto...

Russare inibisce la voglia di fare l’amore

Il Centro di Medicina del sonno della fondazione Maugeri di Pavia ha riscontrato una correlazione tra calo del desiderio e apnee ostruttive notturne

 

Il pesante ronfare che batte il ritmo delle ore notturne e turba il sonno del partner insofferente è un problema fastidioso e imbarazzante, non solo perché distoglie da un riposo continuato, ma anche perché col tempo diventa causa di disfunzioni all'apparato sessuale femminile.
I ricercatori del Centro di Medicina del sonno della fondazione Maugeri di Pavia, con uno studio pubblicato sulla rivista "Sleep Magazine", hanno approfondito il problema delle cosiddette apnee notturne... (vai su news)

Curare le apnee del sonno riduce sintomi della depressione

Una nuova ricerca dimostra che curare le apnee notturne, aiuta a combattere il problema della depressione collegata a questo fin troppo comune disturbo del sonno

Curare le apnee notturne potrebbe aiutare ad alleviare i sintomi della depressione. A renderlo noto sarebbero stati i membri della University of Calgary (Canada), la cui ricerca è stata pubblicata sulle pagine della rivista PLOS Medicine, e dimostra che il trattamento dell'apnea ostruttiva del sonno con trattamenti come l'uso dispositivi di avanzamento mandibolare (MAD) [...] può effettivamente portare a miglioramenti per quanto concerne i sintomi depressivi... (vai su news)

L'ACI e la sicurezza stradale

Quanto incide la sonnolenza sul numero di incidenti l'anno? Cosa si può fare per arginare questo fenomeno in costante crescita? Cosa possiamo fare noi per prevenire un incidente? A questa ed ad altre domande risponde l' ACI Automobile Club d' Italia dedicando uno spazio al "sonno al volante". Ne scaturisce un'analisi attenta ed un questionario ACI per chiunque volesse approfondire l'argomento.

"Soffre di insonnia un romano su cinque"

La ricerca del Santa Lucia: "E' la causa di un quarto degli incidenti stradali"

Un romano su cinque non riesce a dormire. Altri cinque su cento si svegliano con fame d'aria. Più rari, un migliaio sui 2 milioni 775mila residenti, soffrono di narcolessia: cadonoaddormentati. In tutti i casi insonnia, apnea ostruttiva e narcolessia gli effetti diurni sono nefasti: incidenti sul lavoro e nelle strade. "Un quarto di quelli gravi, anche mortali", spiegano i neurologi Maria Gabriella Buzzi e Pierluigi Innocenti, "è provocato dai disturbi del sonno".
Un'indagine dell'Istituto superiore di Sanità stima in quasi un milione di euro all'anno il costo degli incidenti stradali provocati dalla sonnolenza indotta dalle sole apnee notturne... (vai su news)

Polisonnografia cardio-respiratoria: esame di elezione

Lo sapevate che una cattiva respirazione, apportando meno ossigeno al sangue, è causa anche di impotenza sessuale nell'uomo, ictus, e seri problemi cardiovascolari? Parliamo di uomini e donne non solo in età avanzata, ma anche di giovani e di bambini. Parliamo di obesi o ipertesi, di soggetti con difetti della struttura mandibolare, del palato, dell' ugola. Di tante situazioni diverse che portano allo stesso effetto. Ci sono strumenti efficaci e semplici che possono individuare e analizzare il problema permettendo poi lo studio di una soluzione.
Tra questi Il polisonnigrafo che consente un'analisi approfondita di ciò che avviene durante il sonno (registrazione dei parametri fisiologici) e che viene utilizzato nell' habitat del paziente ottenendo così una valutazione il più possibile vicina alla realtà.
Per prenotare una visita e/o monitoraggio del sonno domiciliare 06 8418034

Smettere di russare si può

Contattaci

Istituto Italiano di Roncologia

Via Sebino, 29

00199 Roma

(dove siamo)

 

Tel.: +39 06 8418034

segreteria@russareinfo.it

 

Orari segreteria per info e appuntamenti:

dalle 8.30 alle 13:00

dalle 15:00 alle 18.00

dal Lunedì al Venerdì 

Informazioni per i pazienti russatori

Qui troverete tutte le informazioni di cui avete bisogno per conoscere le cause del russamento e le cure per smettere di russare. Potrete inoltre contattarci per appuntamenti e visite presso il nostro studio medico.

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Istituto Italiano di Roncologia, Via Sebino 24 - 00199 Roma